Olga Stella Cometa - La Mia Poesia

La Mia Poesia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Olga Stella Cometa

Olga Stella Cometa

Nata a Passo del Furlo (PU) dove ha trascorso infanzia e giovinezza, risiede a Roma dal 1960, molteplici i suoi interessi: musica, fotografia, letteratura, astronomia.
Ama profondamente la natura e coltiva fin dalla prima giovinezza la passione per la poesia che definisce "Alimento per l'anima".  è  presente in varie antologie poetiche anche internazionali. Nel 1996 pubblica la sua prima silloge "Le mie poesie", nel 2002 "Rimembranze" (Nuova Impronta Edizioni) e nel 2007 "Meteore" (Gabrieli Editore). Alcuni dei premi più importanti di cui ha avuto riconoscimenti: medaglia d'oro "Premio San Valentino 2001" Terni. "Premio alla Carriera" dall'Accademia Francesco Petrarca 2002, Premio letterario "Santa Rita" Cascia con il libro "Rimembranze", Super Premio "Il Genio dell'Arte e della Scienza". Nel 2003 è entrata a far parte dell ' "Accademia della Fonte Meravigliosa".
Sue liriche sono state esposte alla Torretta di Ponte Milvio (RM) a "Natale 2003" ed all'Evento Internazionale "Dea Cibele" di Aprilia (RM) 1 – 2004 patrocinato dal movimento RI.M.S.I. Sue liriche sono state tradotte in varie lingue: Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Russo.
Le Parole

La sua poesia che definisce "Alimento per l'anima"riesce a far sentire il mistero che dentro la natura si nasconde, nelle fredde e calde stagioni che si susseguono, facendo venire a galla il dubbio e la speranza di chi ogni giorno vuole sempre piu' imparare a vivere.

Poesie

Speranze

Come la grande quercia
al centro del campo arato.
La mia vita immota
isola d'ombra dentro la calura.
Come speranze le foglie
cadono nel maggese
ad una ad una
nella brezza autunnale.

Le speranze muoiono con le foglie
per rinascere a primavera
e dissetarsi con la rugiada.
Le speranze mie non torneranno
come le verdi chiome
al fremere del vento
e bruciare al sole dell'estate.

Vacanze su Marte

In questa frenetica spirale
di sfrenata tecnologia
la natura si ribella.
L'aria è gas irrespirabile
il sole manda raggi di veleno
la luna gelidi influssi
la terra è in disgelo
il mare all'estremo delle sue potenzialità
l'oro nero ha superato il limite.
Tutto è materialità e consumismo
nulla è più spiritualità ed umano.
I valori sono orpelli
i sentimenti ormai superflui.
Nel cielo oggetti metallici
continuano ad esplorare lo spazio.
Nonostante tutto ciò...
non si può negare l'evidenza
sarebbe presuntuoso pensare
che in questo universo infinito
la nostra sia l'unica fonte di vita.
Presto... nostro malgrado
incontreremo extraterrestri
scopriremo altre galassie
e magari... facendo sosta sulla Luna
andremo in vacanza su Marte.

Verdi Pascoli

Quando il mio volto
avrà i segni del tempo
io... t'amerò ancora.
E mano nella mano
mi condurrai
nei verdi pascoli
scioglierò le trecce
accarezzerai i miei capelli
e mi ricorderai
i giorni della giovinezza
le lacrime di gioia
i giorni dell'amarezza.

Quando il mio volto
avrà i segni del tempo
io… t'amerò ancora.
Gli anni voleranno
come il vento
tu... mi dirai
che è stato bello
ogni giorno ogni momento
e cammineremo insieme
stretti per mano
e con filo invisibile
intrecceremo il nostro destino.

Quando il mio volto
avrà i segni del tempo
io… t'amerò ancora.

I Cieli Dell'Anima

Come nuvola leggera e vagabonda
per valli incontaminate e sconosciute
… ho vagato.
Ignara erbe selvatiche e spinose
tra radure incolte
… ho calpestato.
Sulla vetta del mondo
fragranze antiche e rare
… ho respirato.
Mattinate incantate
piene di luce e d'amore
… ho sognato.
Solo in arcani siti
magiche voci dello spazio
melodie oniriche e armoniose
… ho ascoltato.
Con fili di seta e di speranza
intessevo l'aria
e come umile ancella
… ho aspettato.
Là… ove si specchiano
i cieli dell'anima
i cieli degli amanti della luna
i cieli celestiali e sereni.
Intonando inni alle stelle.

Il Mio Sole

Ti verrò incontro...
con passo timoroso
percorrendo adagio
la linea del presente
dimenticando il futuro.
Ti verrò incontro...
immaginando le tue mani
che incontreranno le mie
con la forza e la dolcezza
della verde passione.
Ti verrò incontro...
come foglia nel vento
leggiadra e leggera
che incerta vola
e si posa sul tuo sorriso.
Ti verrò incontro...

L'Essenza della Vita

Dolcemente mi lascio cullare
da trepide onde ciarliere
nel delicato anelito di spuma.
Il vento sussurra
melodie incantate
sull'eco del pentagramma.
Silenzi lontani
arrivano dallo spazio
in una dimensione magica
dove si respira luce e calore
e non appassiscono i gelsomini.
E scopro l'essenza di vita.

Rivivo nella brezza del mare
quei momenti serbati nel cuore.
Ora riaffiorano dalle profondità marine
nei fiordi dell'immemorabile
e nelle lande deserte dell'anima.
Ingannevole abbraccio del passato.

sperando che il tuo orgoglio
abbia abbandonato le sue radici
lasciando spazio ai sentimenti
nei labirinti del cuore.
Ti verrò incontro...
come esile fiamma
luce di speranza sempre accesa
per scorgere l'unico sogno,
al sorgere del mio Sole
… al tramontar del tuo.

Inno All'Amore

Canterò... l'amore
all'aurora splendente
ad un giorno che nasce
a una gemma che sboccia,
alla rugiada che m'inebria
alle colline in fiore
all'amore mio per te.
Canterò... l'amore
al sole e alle eclissi
al mare e i suoi abissi
all'onda che si infrange sugli scogli
al profumo delle magnolie,
a chi l'amore l'ha perduto
a chi semplicemente l'ha sciupato.
Canterò... l'amore
alle creature del cielo
ai pensieri che non hanno ali
a chi amore non ne ha mai avuto
a chi indifferentemente l'ha venduto.
Canterò... l'amore
a miriadi di stelle
alla poetica luna
alla notte che non mi consola.
Canterò... l'amore
al cuore che stilla dolore.
Alla vita... canterò l'amore.

Le Maggesi del Cuore

Per giorni e giorni
ho cercato… una ragione.

Parole di verità… ho cercato
nei libri di saggezza.

Bionde messi… ho cercato
nelle maggesi del cuore.

Oasi di pace… ho cercato
tra le dune del deserto.

Note d'amore… ho cercato
sul pentagramma della vita.

Ho ascoltato… risposte
che correvano nel vento.
In silenzio… ho cercato
di coglierne l'essenza.

Infine… nuovi tramonti
e aurore senza tempo
… ho aspettato.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu