Napoli - La Mia Poesia

La Mia Poesia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Napoli



Napoli Sabato Pomeriggio

Napoli coperta dalla sera
si racchiude lenta e addormentata,
come una bimba che viene accarezzata
da una mano fresca di sereno.

Via Toledo chiude i suoi negozi
e le commesse belle e frettolose
si abbottonano dentro i cappotti
il sollievo della fine settimana.

I loro ragazzi ariosi e ribelli
le aspettano seduti sulle moto,
che sgassano virili e indifferenti
prima di volare via con loro.

Via Chiaia poi i vicoli di San Giuseppe
fino là alla chiesa di Santa Chiara,
dove entro in un silenzio quasi perfetto
rotto solo da un canto d'usignolo,

è un frate che canta in un coro
la passione di Maria Benedetta.

Qui mi siedo e riposo i miei pensieri
che si aprono a nuove dimensioni.
Una gioia simile all'amore, corre
fuori dalla porta della chiesa,
su una Napoli stanca e forestiera,
che contrabbanda la rabbia e la speranza
dell'ultimo scugnizzo in carriera.

A. L.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu