Donatella Calzari - La Mia Poesia

La Mia Poesia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Donatella Calzari

Donatella Calzari
Donatella Calzari ha iniziato a scrivere poesie fin da bambina, mantenendo costantemente  questa passione nel corso degli anni. Nata in una ridente cittadina del lodigiano si è iscritta all’associazione "Amici della Poesia – Ada Negri" di lodi, dove con l’aiuto di questi amici e della pro loco locale, ha potuto organizzare una serie di manifestazioni, mostre e trasmissioni radiofoniche sulla poesia. Nel novembre del 2011 ha pubblicato  con la casa editrice "Rupe Mutevole" collana Sopralerighe il suo primo libro di poesie Dal titolo: "Petali D’Acciaio"
da dove abbiamo tratto alcune sue poesie.
Le Parole
Personalmente sono convinta che la poesia abbia, oggi, una vera e propria funzione sociale. A  prescindere dal valore artistico che la poesia possa avere, essa si riveste di una nuova identità, di una dignità propria.
Smettendo del tutto i panni di stucchevole afflato dell’anima, che ancora in troppi le attribuiscono, riveste quelli di pregnante e, direi, vigorosa espressione del ricco mondo interiore del poeta, il quale trova il coraggio di aprire la "gabbia" lasciando che le sue parole si librino nell’aria e che si posino sul cuore di chi si ferma ad ascoltare.

D.C.


Sentirsi Clown
Un viso allegro
vivacità perenne
inesauribile ironia:
il clown…

e in fondo al cuore
una collana di tristezza
da sgranare lentamente
in solitudine…



Futuro
Frantumi di speranze
e blocchi di pietra
ostacolano il cammino.

Bianca superficie
informe
senza segni.

Tracciare un sentiero nuovo
dargli significato:
il mio compito!


Delusione
Frange d’amarezza
orlano l’anima inquieta.


Tramonto
dardi di fuoco
rosseggiano all’orizzonte.


Agrumi
Spicchi di malinconia
rimangono
dentro la scorza di un giorno
troppo pigro
per essere ricordato
troppo aspro
per dimenticare.


Lumache
Incredibili fioriture
di sogni smarriti
arrancano tenacemente
su dirupi scoscesi
tracciano bave
di rimpianti

Torna ai contenuti | Torna al menu